Le nostre sedi
Roma
(sede legale)
Milano
(direzione e sede principale)
cerca nel sito|
NEWS
4 LUGLIO 2017
BANDA ULTRA LARGA: LA SITUAZIONE IN EMILIA ROMAGNA
Qual è la situazione della banda larga in Italia e in Emilia Romagna?

Una domanda che in tanti si stanno ponendo, nella speranza che le connessioni Internet di ultima generazione acquisiscano quella copertura e quella velocità che è già realtà in Europa e più in generale presso i maggiori paesi esteri. Per quanto riguarda lo Stivale, la situazione è la seguente: la banda ultra larga copre solamente l'11% delle famiglie italiane, mentre la situazione a livello di copertura della banda larga è pari al 26,4%. Si tratta di dati che sottolineano la grande distanza che ancora esiste con l'estero, alla luce del fatto che la media europea relativa alla banda ultra larga è del 18%, mentre la banda larga sfiora il 70%.
 
Banda ultra larga in Emilia Romagna: la situazione
La banda ultra larga in Italia è merce rara, ma esistono regioni che stanno dimostrando di essere davvero all'avanguardia in questo settore. Una di esse è l'Emilia Romagna, con un dato già molto interessante: si tratta di una delle pochissime regioni del Nord che sta provando ad uniformarsi in modo rapido ai dettami dell'Unione Europea, che ha fissato del 2020 la data-limite per la copertura dell'85% del territorio. Ma veniamo ai dati: secondo il report del Sole 24 Ore, la Regione è pronta per effettuare un investimento pari a 255 milioni, con il chiaro obiettivo di estendere la copertura della banda ultra larga al 100% del territorio entro la già citata data del 2020. Dei 255 milioni, circa 70 verranno messi a disposizione dalle casse della Regione Emilia Romagna.
 
Banda ultra larga: a Bologna è già realtà
C'è chi in Emilia Romagna sta letteralmente bruciando le tappe. Parliamo di Bologna, città virtuosissima per quanto concerne la diffusione della banda ultra larga, al punto che la copertura della suddetta ha già raggiunto il 90% delle famiglie e delle aziende bolognesi. Merito dell'investimento di 23 milioni di euro effettuato da Fastweb, appoggiato dall'Amministrazione comunale di Bologna: grazie a questa simbiosi, oggi i cittadini bolognesi possono considerarsi davvero fortunati, dato che la banda ultra larga è già adesso una realtà. Va anche detto che esistono diverse offerte Fastweb, che in alcuni casi offrono velocità di navigazione più elevate, addirittura pari a 200 Mbps in diverse città italiane.
 
Il Piano Nazionale Strategico per la banda ultra larga
L'Unione Europea, alla luce della stasi tutta italiana nel settore della diffusione della banda ultra larga nel nostro territorio, ha imposto al Governo di raggiungere una copertura minima dell'85% entro il 2020. Ed ecco che il neonato Piano Nazionale Strategico si prefigge esattamente questo obiettivo: dotare il territorio di una serie di infrastrutture adeguate, consentendo all'85% dei comuni di navigare su Internet ad una velocità di minimo 100 Mbps. Il suddetto piano non riguarda solamente le esigenze delle famiglie, ma include nella copertura anche le aziende e gli edifici pubblici. Va da sé che il conseguimento di questo obiettivo appare indispensabile per consentire all'Italia di poter contare su una velocità di connessione in linea con i competitor europei: da essa, infatti, dipendono anche le potenzialità inespresse delle nostre imprese.
 
http://www.leggilanotizia.it/
© 2017 Uniontrasporti | Uniontrasporti s.cons.r.l. - Via E. Oldofredi, 23 - 20124 Milano | P.Iva 08624711001 | Informativa sui Cookie